Tag

, , ,

Ciascuno di noi assume una posizione particolare prima di addormentarsi, mantenendola poi nel sonno. Negli ultimi anni, diversi gruppi di esperti, hanno analizzato il legame esistente fra tali posizioni e la personalità dei soggetti.

posizione-sonno-personalita-300x208

Dagli studi è emerso come ogni posizione assunta nell’incoscienza notturna, riveli in realtà la natura intima delle persone, il suo vissuto e le sue emozioni.

Gli specialisti del sonno ritengono che la posizione in cui una persona solitamente dorme possa offrire importanti indizi sulla personalità della persona stessa. A sostenerlo è anche il Prof. Chris Idzikowski, Direttore dello Sleep Assessment and Advisory Service di Londra, che ha studiato a fondo i rapporti fra personalità e modo di dormire. Nei suoi studi, ha evidenziato come ognuno di noi abbia una preferenza per una posizione in cui addormentarsi, cioè generalmente tenda a coricarsi sempre nello stesso modo. Così il Prof. Idzikowski ha analizzato le sei posture più comuni durante il sonno, associandole ad un particolare tipo di personalità: Feto, Tronco, Bramoso, Soldato, Caduta libera e Stella marina.

La posizione “ideale” da assumere, sempre secondo gli specialisti, è quella di dormire distesi sul fianco destro con le gambe leggermente ripiegate e la testa appoggiata su un cuscino non troppo alto.

feto tronco

Feto (Foetus)

È la posizione più comune, adottata dal 41% delle persone, di cui più del doppio donne. Coloro che dormono in questa posizione dimostrano di essere delle persone dure fuori ma sensibili di cuore. Possono dimostrarsi timidi nelle nuove conoscenze, ma una volta rotto il ghiaccio, il loro atteggiamento diventa più rilassato. Questa posizione indica la nostalgia del grembo materno ed il bisogno di raccogliersi in un bozzolo che isoli dal mondo esterno. Pare che chi dorma in questa posizione tenda a regredire, nel sonno, al mondo dell’infanzia. La sua personalità risulta emotivamente fragile ed insicura, egli ha inoltre ha bisogno di protezione ed il suo sonno può essere talvolta disturbato da incubi.

Tronco (Log)

È la posizione adottata dal 15% dei soggetti che hanno partecipato al sondaggio. Se si dorme su un fianco con entrambe le braccia verso il basso (ricorda la posizione del soldato sull’attenti), si tende ad essere piuttosto fiduciosi negli altri, talvolta creduloni. Chi prende sonno in questa posizione è una persona di natura accordante, estroversa che ama stare fra la gente. Chi dorme in questa posizione tende ad essere troppo fiducioso negli altri ed a volte anche credulone.

bramoso soldato

Bramoso (Yearner) o Semifetale

I soggetti che dormono in questa posizione, sul fianco con entrambe le braccia sollevate all’altezza delle spalle (adottata dal 13% del campione), sono inclini a mostrarsi aperti verso il prossimo, ma sono anche diffidenti e cinici. Quando è necessario prendere delle decisioni, sono un po’ lenti, ma una volta presa è molto improbabile che cambino idea. Chi dorme in questa posizione risulta dotato di una personalità equilibrata e bilanciata. Egli risulta capace anche di adattarsi, senza difficoltà, alle situazioni e vicende della vita che riesce spesso ad affrontare con coraggio.

Soldato (Soldier)

Sdraiati sulla schiena con le braccia lungo i fianchi e le gambe dritte; coloro che assumono questa posizione durante la notte (l’8% dei soggetti) sono generalmente persone tranquille e riservate, disturbate dalla confusione, che pretendono molto da sè e dagli altri. Dormire in questa posizione evidenzia una struttura mentale rigida, con difficoltà ad abbandonare il controllo delle proprie emozioni; colui che la assume risulta spesso molto sicuro di sè ed ostentano elevata autostima, risulta inoltre riservato e non ama la confusione.

caduta libera stella

Caduta libera (Freefaller) o Prona

In posizione prona con le braccia sollevate che circondano il cuscino. Chi dorme in questa posizione (7% dei soggetti) tende a trovarsi a proprio agio con gli altri fino a diventare sfacciato in commenti e battute. Questo atteggiamento, però, è una sorta di facciata, in quanto le persone che dormono in questa posizione tendono ad essere nervose, suscettibili e particolarmente permalose, e non gradiscono emozioni troppo forti. Chi dorme in questa posizione risulta avere una personalità precisa e meticolosa, che  talvolta può assumere comportamenti ripetitivi. A livello fisico questa posizione alimenta il rischio di russare, soprattutto nei soggetti predisposti con possibile rischio di apnea. Nei bambini fino al primo anno di vita, questa posizione è stata associata alla possibile comparsa della “Sids”, meglio conosciuta come morte prematura in culla e viene pertanto apertamente sconsigliata.

Stella marina (Starfish) o Stella

Questa posizione si assume sdraiandosi sulla schiena con entrambe le braccia attorno al cuscino. Chi dorme in questa posizione è un ottimo amico, sempre pronto ad ascoltare gli altri e ad offrire aiuto quando è necessario. Generalmente queste persone non gradiscono essere al centro dell’attenzione. Idzikowski ha valutato che appena il 5% del suo campione prediligeva questa posa. Le persone che sono solite dormire in questo modo risultano spesso persone sicure di sè, estroverse, razionali e talvolta anche invadenti. A livello pratico questa posizione alimenta il rischio di russare, soprattutto nei soggetti predisposti. Nei bambini questa posizione indica un rapporto positivo con i genitori e soprattutto con la madre.

Posizionicoppianelsonno

Esistono dei significati (più o meno specifici) anche elle posizioni che si assumono quando si dorme in coppia. Qui di seguito il dettaglio

Posizione a cucchiaio

la posizione a cucchiaio è la più comune tra le coppie che dormono insieme per le prime volte. Solitamente è l’uomo che abbraccia da dietro la donna: questa posizione evidenzia sicuramente una volontà di stare vicini e di condividere l’intimità ma, dato il legame ancora giovane, indica al tempo stesso una certa insicurezza. Con il tempo i partner si sentiranno reciprocamente più sicuri e tenderanno a recuperare qualche centimetro di autonomia allontanandosi poco alla volta o restando legati tutt’al più da una mano o un lieve contatto. Ci sono persone claustrofobiche che mai potrebbero dormire in questa posizione: ciò non vuol dire che non siano coinvolte sentimentalmente.

Posizione Luna di Miele

Nella posizione luna di miele i corpi sono distesi uno di fronte all’altro, faccia a faccia, e si abbracciano fortemente. Viene così chiamata perché non è solitamente una posizione molto duratura non essendo particolarmente comoda: spesso a lungo andare ci si sente soffocare in questa stretta. La posizione luna di miele è quindi associata ad un amore molto intenso e passionale. Se invece l’amore non è di fresca data dormire in questo modo potrebbe indicare qualcosa che non va e la relativa paura di perdere il partner, aggrappandosi a lui in maniera istintiva e inconscia durante il sonno.

La Posizione del Re

Quando l’uomo è disteso con la faccia rivolta verso l’alto e la donna si accascia sul suo petto la coppia dorme nella cosiddetta posizione che il re. Questa sottintende un certo ruolo di superiorità dell’uomo ma al tempo stesso un legame forte e sicuro.

La Posizione delle gambe abbracciate

Spesso nelle coppia ognuno dorme nella sua posizione preferita ma in qualche modo si cerca un contatto con il partner. In questi casi basta essere legati per un dito della mano o più comunemente con le gambe o le caviglie: per questo motivo si chiama anche posizione delle gambe abbracciate. Solitamente le coppie che dormono in questo modo hanno un legame equilibrato, coinvolgente ma non oppressivo. Per alcune coppie è un modo naturale e inconscio di ristabilire i contatti e fare pace dopo un litigio.

La Posizione Zen

Le coppie che stanno insieme da diverso tempo solitamente dormono schiena contro schiena: la voglia di conoscersi è ormai appagata. Questo però non vuol dire che non ci sia più coinvolgimento sentimentale o affettivo: a volte basta 1 cm di pelle a contatto per sentirsi istintivamente vicino al partner anche mentre si dorme.

La Posizione dei lati estremi

Alcune coppie dormono alla massima distanza l’uno dall’altro consentita dalle dimensioni del letto: l’una appigliata ad un lato e l’altro al lato opposto. Descritta così sembrerebbe sicuramente poco romantica ed è facile pensare ad una coppia giunto al capolinea dal punto di vista dell’intimità e della condivisione sessuale: in realtà questa associazione non è così automatica ma al contrario dormire in questo modo presuppone la sicurezza del rapporto. Ci si fida dell’amore reciproco e quindi si lascia dormire il partner in pace senza bisogno di cercare un avvicinamento notturno.

Posizione zainetto

Se l’uomo dorme di spalle ma la donna si avvinghia alla sua schiena questo potrebbe essere sintomo di una certa dipendenza affettiva dal partner.