Tag

, ,

E rieccomi, dopo una settimana di turbinii lavorativi e casalinghi.

La mia dolce metà ha partecipato (sta partecipando) al concorso docenti. Avete presente? No? Vi faccio un breve riassunto.

E’ stato indetto il concorso docenti che sarebbe servito per assegnare 11000 posti vacanti sulle cattedre italiane, dalla scuola dell’infanzia alle scuole superiori. Suddetto concorso che secondo le logiche umane sarebbe dovuto essere pensato solo per le persone attualmente in graduatoria, per i precari, i supplenti etc etc etc, in realtà è stato aperto a tutti, tutti quelli diplomati all’istituto o alla scuola magistrale e a tutti i laureati in qualsiasi disciplina che potevano insegnare alle superiori, Risultato? Il mondo intero si è iscritto a sto concorso, tutti i precari e la gente in grduatoria, e tutte le persone attualmente senza un’occupazione fissa che ci hanno provato. La mia dolce metà fa parte della seconda categoria. I precari quindi erano incazzati come delle iene, giustamente, ma giustamente hanno anche detto che tutti facevano bene a provarci, perchè piuttosto che restare a casa senza lavoro…perchè no…

C’è stata quindi una prima prova preselettiva che doveva servire a sgrossare il numero dei partecipanti. 1/3 degli iscritti è passato, 2/3 no. Sgrossamento avvenuto direte voi..e invece no, perchè un sacco di gente ha fatto ricorso, in quanto il minimo del punteggio che serviva per passare questa prova corrispondeva ad un 7 come voto, quindi tutti quelli che hanno preso dal 6 al 7 hanno fatto ricorso…oddio non proprio tutti, ma circa 7000 persone (ad oggi) sono state ammesse alla prova scritta visto che il ricorso è stato accettato.

Nel mese di febbraio/marzo c’è stata la prova scritta. Ho visto alcuni testi delle prove. Ora, senza nulla togliere a quei poveri cristi che stanno studiando da mesi, ma erano delle puttanate! Domande aperte a cui potevo rispondere anche io senza nessuna competenza, che ti chiedevano tutto e il contrario di tutto, e la cosa più bella è che valuteranno “l’originalità e la creatività delle risposte” Ma in base a quale cazzo di criterio? 1000 persone diverse che correggono con che criterio valuteranno l’originalità e la creatività?

Si sa che i concorsi sono pilotati e che si sa già a chi verranno assegnati sti posti, ma diamine almeno diamo una parvenza di legalità e di serietà!