Tag

, , , , , ,

Oggi parliamo dei fiori, sognarli, regalarli, riceverli..e chi più ne ha più ne metta😀

Sognare fiori freschi, indica una buona ventura, saggezza e felicità; se sognamo fiori calpestati, predicono problemi ed illusioni in amore. Sognare fiori gialli indica alle donne in gravidanza imminente. Tra i fiori, il fiordaliso riveste una certa importanza, soprattutto per trarre auspici dai sogni. Se ci capita, infatti, di sognare il fiordaliso, indica desideri puri ed animo generoso. Su questo fiore vi è anche una superstizione presso gli zingari: se raccogliamo un mazzo di fiordalisi e li poniamo sul davanzale di una finestra, hanno la virtù di legare a noi l’amato

 Secondo la tradizione, finita la cerimonia la sposa lancia il bouquet alle sue spalle, verso un gruppo di ragazze nubili: la ragazza che riuscirà ad afferrarlo si sposerà entro l’anno. E’ un’antica superstizione legata ai fiori d’arancio che, oltre rappresentare il simbolo di gioia e prosperità, erano considerati il segno di una proposta di matrimonio.
La coltivazione dei garofani risale a più di duemila anni fa, gli Atenesi onoravano i garofani ed usavano farne corone e ghirlande per le loro feste; il significato di questo fiore cambia a secondo del colore , rosso cupo energia, rosso chiaro povero cuore, giallo disprezzo o amore sdegnoso, rosa amore reciproco, bianco fedeltà, screziato rifiuto d’amore, rosso vivo amore impetuoso, il significato del garofano in genere è anche libertà
L’oleandro non è un fiore da regalare, perché nonostante sia facile da coltivare, bello a vedersi quando è fiorito, il suo significato è la diffidenza e la morte forse per via del veleno contenuto in tutte le sue parti

Fiori e frutta che crescono insieme sullo stesso ramo (a eccezione degli alberi d’arancio) sono di cattivo auspicio
Anche regalare fiori non in numero dispari, in Russia, è di cattivo auspicio.
Sembra che anche appoggiare i fiori sul letto sia di cattivo auspicio…o meglio…un atto infausto!!!

I fiori portati al cimitero non devono essere odorati per evitare la iattura della morte

Una signora della borghesia medio-alta di Palermo, superstiziosa fino al midollo, includeva tra gli agenti porta sfortuna le composizioni di fiori secchi.
Tornando a casa dopo la notte di Natale nella quale si era scambiata i regali tra parenti e amici, avendo ricevuto tra le altre cose anche una composizione di fiori secchi, non appena posteggiata l’automobile vicino ad un cassonetto della spazzatura, si premurò a buttarvela dentro.
Durante la notte il cassonetto prese fuoco e con esso anche l’automobile della signora; la quale più che dispiaciuta della perdita dell’auto fu sollevata per la verifica delle sue convinzioni.